IAGA International presents Sabina Dragomir at LUISS Roma

2015-09-18
La LUISS Guido Carli ospita una bipersonale d’arte contemporanea di Sabina Dragomir e Gianluca Panareo:

Trasparenze, quattro forme dell’invisibile ACQUA

29 settembre – 31 ottobre, Aula 200 Chiesa, Viale Romania 32  
Inaugura: martedì, 29 settembre, 2015 - 19:30 
Presso: LUISS Guido Carli - Aula 200 Chiesa
Dove: Viale Romania, 32 - Roma 
Promossa e organizzata: Attività Culturali LUISS  

Martedì 29 Settembre, nella sede di viale Romania dell’università LUISS Guido Carli di Roma, verrà inaugurata la mostra Acqua, terzo appuntamento del ciclo Trasparenze, quattro forme dell’invisibile promosso dalle Attività Culturali LUISS.
La mostra, curata dai ragazzi del gruppo Anonima Curatori, vedrà coinvolti due giovani artisti under 35: Sabina Dragomir e Gianluca Panareo.  
Dopo aver affrontato le plastiche trasparenze del vetro, il ciclo torna ad occuparsi di un elemento naturale, antico ed imprescindibile. L’acqua è la base stessa della vita, necessario ma non sufficiente alla nascita di qualunque essere vivente; ricercata dagli astronomi come una sorta di moderna pietra filosofale in grado di trasformare una fredda roccia ai confini del cosmo in una plausibile incubatrice di nuove civiltà.  
L’acqua è informe, duttile eppure inequivocabilmente percepibile. Occupa la maggior parte del pianeta ed è il principale elemento compositivo di qualunque essere umano. E’ l’elemento che per primo ci introduce al mondo eppure è qualcosa che non riusciremo mai a controllare. Possiamo dargli una forma ma non pretendere che la mantenga, possiamo indirizzarlo ma non fermarlo, possiamo accarezzarlo ma non comprimerlo.  
L’acqua è dunque uno degli elementi fondanti della nostra esistenza, materia pura e purificatrice in grado di richiamate suggestioni ancestrali ed al contempo di evocare stati d’animo complessi e turbati. L’acqua è protagonista indiscussa dei quadri di Turner, personaggio principale delle vicende omeriche e spesso strumento stesso di creazione dell’arte. D'altronde l’acqua è probabilmente l’unico elemento che ci accomuna tutti e questo rende ovvio l’interesse che gli artisti le hanno sempre dimostrato nel loro tentativo di raggiungere le più alte sfere empatiche della comunicazione.    

Sabina Dragomir
dipinge nei suoi quadri figure umane totalmente immerse nell’acqua in un gesto che richiama scenari complessi. Dipinti che sono in bilico fra la rappresentazione di uno scenario di rinascita ed uno di annegamento, fra la suggestione del caldo abbraccio del liquido amniotico e della fredda costrizione di un fiume in piena. Corpi che vengono puliti e purificati dall’acqua e contemporaneamente anime che vengono isolate dal mondo esterno, finalmente libere di esprimersi senza il gioco delle sensazioni. Sabina Dragomir vive e lavora a Cluj-Napoca ed è rappresentata dalla Galleria IAGA.
 

La funzione dell’acqua nell’opera di Gianluca Panareo è totalmente differente; l’artista in questo caso non si limita a ritrarla ma la usa come vero e proprio attore di una pièce teatrale. Il composto trasparente diventa il protagonista di un dramma ripetuto, costante e sempre uguale a se stesso: l’impossibilità fisica di superare un limite. L’acqua si infrange caparbia contro una barriera fisica incapace di superarla ma non per questo scoraggiata dal provarci.
 

Grazie alla rinnovata collaborazione con la curatrice Ilaria Bignotti e con la IAGA International Art Gallery Angels di Cluj, gli studenti del laboratorio di curatela di arte contemporanea della LUISS allestiscono quindi una mostra di grandissima complessità. Alternando ancora una volta opere installative con dipinti di grande formato proseguono nella loro indagine curatoriale sulla trasparenza attraverso il confronto con uno degli elementi sicuramente più complessi ed evocativi per la storia dell’arte.  

La mostra è aperta al pubblico esterno su prenotazione nei giorni 3-4; 10-11; 17-18; 25 ottobre dalle ore 10 alle ore 20. Info e prenotazioni: 0685225655 attivitaculturali@luiss.it.